Menu

Home / La nostra azienda / Sostenibilità / Cadlog con Second Tree, per dare una seconda possibilità a chi vive nei campi profughi

Cadlog con Second Tree, per dare una seconda possibilità a chi vive nei campi profughi

Il nostro progetto di Sostenibilità per il 2022

Come ogni anno a Natale, il nostro albero della solidarietà si arricchisce di una nuova stella. Quest’anno è quella di Second Tree, l’organizzazione umanitaria che ci siamo impegnati a sostenere, gestita esclusivamente da volontari impegnati ad offrire programmi educativi e di integrazione per i profughi nella Grecia Settentrionale.

Second Tree

Perché abbiamo scelto Second Tree

Di Second Tree ci è piaciuto subito il significato nascosto dietro al nome: l’idea di poter avere una seconda opportunità. Chi di noi nella vita non ha mai desiderato, anche solo per un attimo, averne una? Ecco, pensiamola in un mondo in cui il diritto di nascita fa ancora LA differenza. Pensiamola indossando per un attimo le scarpe consumate di chi è costretto a fuggire dal proprio Paese, dalla propria storia, dai propri affetti, e non in cerca di fortuna, ma di vita.

E poi ci sono piaciuti l’impegno di Pedro, la determinazione di Martina, il coraggio di Giulia, solo alcuni dei volontari impegnati sul campo, dove la vita è scomoda per davvero e dove è necessario essere presenti; per fare la differenza in un mondo che continua a volerci omologati e assuefatti a tutto e niente, facilmente influenzabili e manovrabili.

Second Tree opera nei campi di Katsikas, Agia Eleni e nella città di Ioannina, raggiungendo circa 2.500 persone di oltre 10 nazionalità. Lo fa per offrire una seconda possibilità a quelle persone che spesso nella vita non ne hanno avuta nemmeno una. Lavora per costruire una società equa, in cui tutti possano avere gli strumenti necessari per migliorare la propria esistenza, crescere in un ambiente sano e prepararsi ad un futuro a misura d’uomo.

Second Tree

Il momento di agire è ora

Come dice il proverbio cinese a cui è ispirato il nome dell’organizzazione: “Il momento migliore per piantare un albero era vent’anni fa, il secondo miglior momento è ora”.

Questo è il nostro ORA!

Il momento di agire, ancora una volta insieme, grazie alla fiducia che i nostri clienti continuano a rinnovarci, anno dopo anno, e che ci permette di continuare a costruire un’azienda sostenibile per tutti, per davvero.

Torna su