Cadlog Blog

News e aggiornamenti per l'industria elettronica e l'ingegneria

Cadlog membro IPC, così standard e conoscenza migliorano l’affidabilità

on 22 Febbraio 2019

Cadlog è ufficialmente membro di IPC, l’associazione di categoria a livello globale delle aziende operanti nell’industria elettronica. La membership consentirà a Cadlog di proporsi quale partner sempre più affidabile nei confronti dei propri clienti, presso i quali ha conquistato nel corso del tempo una reputazione molto solida, in termini di competenza ed esperienza.

Cos’è IPC

IPC è un’organizzazione che si propone di definire gli standard per la progettazione e la produzione di apparecchiature e manufatti elettronici. Fondata nel 1957, oggi comprende 4.200 sedi di aziende in tutto il mondo, mettendo insieme tutti gli attori dell’industria: progettisti, produttori di PCB, aziende di assemblaggio, fornitori, produttori di apparecchiature originali.

Il motto di IPC è “The voice of what is next”, un’espressione che si potrebbe tradurre come “diamo voce alla prossima cosa che verrà”. La frase esprime molto efficacemente la missione di un’organizzazione impegnata in un ambito industriale dove l’innovazione è l’imperativo assoluto di chi ambisce a un minimo di successo. L’innovazione continua richiede un enorme sforzo in termini di definizione di standard. Il cambiamento, infatti, deve sempre fare i conti non solo con l’affidabilità, ma anche con l’interoperabilità tra i diversi sistemi, dispositivi e attori coinvolti.

Dunque IPC coinvolge i maggiori attori del mercato per definire i vari standard, con le relative linee guida, man mano che le nuove tecnologie si affermano. Ciò è possibile grazie alla partecipazione attiva e volontaria di più di 3.000 professionisti dell’elettronica in tutto il mondo. Questi ultimi elaborano, modificano e votano gli standard che, di volta in volta, consentono meglio di rispondere alle sfide tecniche, economiche e regolamentarie poste dal mercato. In quando associazione di categoria, infatti, IPC persegue sopra ogni altra cosa il successo commerciale delle aziende che rappresenta.

Oltre a definire gli standard, IPC produce anche molte pubblicazioni tecniche, studi di mercato, attività formative, eventi, relazioni con le autorità pubbliche. Tra le iniziative intraprese ce ne sono anche a tutela della salute e dell’ambiente.

Perché l’IPC è utile per tutti

Come Cadlog siamo diventati membri IPC perché vogliamo essere parte di questo sistema che genera la conoscenza su cui si basa l lavoro di tutti gli operatori del nostro settore. La conoscenza è la base di tutto. Senza una conoscenza adeguata e aggiornata non è possibile realizzare prodotti elettronici attraenti per i clienti, affidabili e competitivi sul mercato.

Gli standard IPC creano un ponte tra la progettazione e la produzione, nell’industria elettronica. I produttori li conoscono bene, perché seguire questi standard consente di essere affidabili sul mercato. I progettisti un po’ di meno, perché spesso il lavoro di progettazione tende a essere un po’ autoreferenziale, senza una piena consapevolezza di cosa avverrà nel momento in cui ciò che viene progettato dovrà essere realizzato concretamente.

Perciò noi di Cadlog consigliamo caldamente ai progettisti di acquistare e leggere gli standard IPC, che possono essere considerati dei veri e propri manuali di progettazione. Le pubblicazioni sono tante, in quanto associate ad ogni fase di sviluppo del prodotto elettronico. Qui di seguito riportiamo l’albero degli standard IPC, che ne rappresenta il quadro d’insieme. Non c’è che l’imbarazzo della scelta, rispetto al quale consigliamo anche di ascoltare i consigli di un esperto, Luca Moliterni, che abbiamo intervistato proprio su questo argomento.

Standard IPC

L’albero degli standard IPC (Ipcassociation, CC BY-SA 3.0)

Documentazione del PCB per la produzione: la rivoluzione del 3D

Webinar gratuito - Martedì 5 marzo 2019 - ore 11

webinar sulla documentazione del pcb

Quante volte vi è capitato che la realizzazione del vostro progetto di prodotto elettronico subisse dei ritardiper via di difetti di produzione? La verità è che molti di tali difetti possono essere prevenuti già in fase di progettazione, se si predispone una documentazione adeguata.

In questo webinar vedremo come, grazie al nuovo approccio rivoluzionario di BluePrint, basato sul 3D, la documentazione del PCB possa svolgere un ruolo fondamentale nel ridurre i tempi e i costi complessivi di introduzione di un nuovo prodotto elettronico sul mercato.

L’evento verrà trasmesso in diretta e sarà possibile porre domande al relatore.

CadlogCadlog membro IPC, così standard e conoscenza migliorano l’affidabilità