Cadlog Blog

News e aggiornamenti per l'industria elettronica e l'ingegneria

Design for Manufacturing: CAM350 porta il 3D nella documentazione di progetto del PCB

di Paolo Subioli on 20 novembre 2018

Il Design for Manufacturing del PCB compie un grande balzo in avanti con il rilascio della Release 2018 di CAM350 e degli altri prodotti di DownStream Technologies, che sono BluePrint e DFMStream. La novità maggiore è costituita dall’introduzione della tecnologia 3D all’interno dei tool, la quale consente di compiere molte operazioni di post-processing del PCB e di produrre documentazione per la produzione in modo molto più chiaro e a prova di errori.

Il Design for Manufacturing (DFM) costituisce quell’insieme di attività che, dopo la progettazione del circuito stampato, consentono di verificare il progetto, predisporre i documenti per la produzione e individuare eventuali elementi che potrebbero portare problemi in fase di fabbricazione del PCB o di assemblaggio dei componenti.

La Release 2018 di CAM350 contiene diverse novità importanti, che anticipiamo subito:

  • l’introduzione del 3D nella visualizzazione e nella documentazione dei dati per la produzione;
  • un’interfaccia utente completamente rinnovata e semplificata;
  • la condivisione completa di tutti i dati tra i diversi prodotti DownStream, in un unico database;
  • la gestione migliorata di tutte le funzioni di analisi DFM;
  • il supporto per i 64 bit e altri aggiornamenti.

Ma passiamo alla novità più rilevante, l’introduzione del 3D per il post-processing del PCB.

A cosa serve il 3D nel DFM?

L’introduzione della tecnologia 3D nella fase di post-processing, cioè di Design for Manufacturing (DFM), non è così scontata. Essa porterà importanti vantaggi a chi deciderà di adottare il nuovo tool, nell’ambito della visualizzazione, verifica e documentazione del progetto di PCB, e qui vi spieghiamo brevemente il perché.

  1. La visualizzazione in 3D dei dati per la produzione consente di modellare i vari dati importati – Gerber, Drill, ODB++ o IPC-2581 – in un facsimile 3D del circuito stampato, così come di modellare il PCB in 3D nell’ambito di un pannello per la fabbricazione o l’assemblaggio.
  2. Il nuovo 3D Design View port consente di passare velocemente dal 2D al 3D e viceversa.
  3. Il visualizzatore 2D/3D dello stack-up del PCB è una sorta di sandbox “come se”, che consente di orientare i layer, inserire i materiali costruttivi, definire le tecnologie per le via, aggiungere spessori o altri attribuiti dei materiali.
  4. La documentazione 3D consiste nella possibilità di inserire il modello 3D del PCB nei documenti, per eliminare possibili ambiguità nel trasmettere alla produzione i reali obiettivi del progetto.
  5. È possibile esportare i modelli 3D nei documenti in formato PDF.
  6. L’integrazione tra prodotti della Release 2018 permette di creare un ambiente integrato 2D/3D di preparazione dei dati di produzione.

Visualizzazione 2D e 3D a confronto

Tanto per dare un’idea dei vantaggi di questa nuova tecnologia, mettiamo a confronto le modalità di visualizzazione 2D e 3D dei dati CAM (Computer Aided Manufacturing).

Visualizzazione 2D

  • Limitata al top-down o al bottom-up
  • Difficoltà a distinguere le tecnologie per le vias
  • Nessuna rappresentazione dei materiali dielettrici
  • Dati negativi non riflessi in modo accurato
  • Impossibile distinguere gli spessori

Visualizzazione 3D

  • Vista da qualsiasi angolazione, compresa quella tra i layer
  • Facile distinzione tra le tecnologie di drill e vias
  • Definizione chiara dei materiali dielettrici
  • Dati negativi resi come i positivi
  • Raffigurazione accurata degli spessori

PCB Design & Fabrication: i nuovi strumenti per la preparazione dei dati e della documentazione

Webinar gratuito - Mercoledì 5 dicembre 2018 - ore 10

PCB Design & Fabrication” è il titolo del nuovo webinar sulla preparazione dei dati e della documentazione per il passaggio alla produzione dei progetti di circuiti stampati. Nel corso dell’incontro, Ivano Tognetti presenterà le nuove versioni di CAM350 e BluePrint, gli strumenti più avanzati per la preparazione alla produzione, di cui DownStream Technologies ha appena rilasciato una versione di primaria importanza.

Vedremo, in particolare, quali vantaggi porta l”introduzione della tecnologia 3D per il Post-Processing, compresa la possibilità di usare il 3D per la definizione dello stack-up, la modellazione del PCB, la visualizzazione del pannello e l’uso di modelli 3D da aggiungere alla documentazione.

Verranno illustrate anche le novità che portano ad aumentare la produttività di questa parte di progettazione e a conformarsi con estrema facilità agli standard industriali, con un’interfaccia grafica completamente nuova.

La partecipazione è gratuita, ma è necessario prenotarsi.

Paolo SubioliDesign for Manufacturing: CAM350 porta il 3D nella documentazione di progetto del PCB